ALLORO

0

di Lucilla Pieralli

(Pubblicato nell’articolo uscito nella primavera del 2012)

Questo bellissimo sempreverde dalle foglie profumate e dalle bacche nere si trova in tutti i nostri giardini. Pianta rustica e robusta forma a volte anche fitte siepi e rigogliosi cespugli, in alcuni casi se guidato, l’alloro diventa anche un bell’alberello che ospita uccellini di vario tipo. L’alloro profuma anche d’inverno, sotto la galaverna bianca e le sue foglie scrocchiano tra le dita ricordandoci i fegatelli con la rete tipici di gennaio. Ma questa pianta ha usi anche molto meno carnali che si perdono nella notte dei tempi. Ne hanno parlato i greci in molti dei loro leggendari miti, legandola a Dafne ed Apollo, i romani come vaticinio per predire il futuro e per simboleggiare le vittorie, i cristiani come metafora della vittoria di Cristo. Archi di trionfo scolpiti, dipinti di tutti tempi, statue, corone, diademi preziosi, tutti onorano con l’alloro la conquista, la vittoria, il traguardo raggiunto. Oggi lo ritroviamo sulle teste dei neolaureati che orgogliosamente dichiarano la loro vittoria nel giorno della “laurea”.  Ma la poesia  è quella che più spesso ricorre al nostro famigliare alloro, lo fa in tutti i tempi e in tutte le latitudini; a volte approfittandone anche per fare raffinatissimi giochi di parole. Petrarca parla di Laura come l’aura che l’verde lauro e l’aureo crine soavemente sospirando move.

Pianta collegata alla simbologia del sole in tutte le culture, e a tutte le latitudini, possiede proprietà eccellenti sia nelle foglie che nelle bacche. Il suo principio attivo è nell’olio che si estrae per distillazione e con il quale si fa anche il famoso sapone di Aleppo. In casa, l’infuso con le sue foglie sia fresche che secche stimola la digestione e regolarizza le turbolenze digestive. È un antisettico e un antinfiammatorio dell’apparato digerente. Ed è indispensabile per accompagnare la cottura di carni grasse e di selvaggina.  Bruciatene qualche foglia sulle braci, sentirete che profumo per la casa.

Condividi con

About Author

Comments are closed.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto