Coronella Girondica

0

 

COLUBRO DEL RICCIOLI

Il colubro del Riccioli è un ofide di piccola taglia che a un occhio inesperto può sembrare vagamente simile a una vipera e per questo capita che venga assurdamente ucciso, benché sia completamente innocuo. Per sua fortuna ha abitudini molto elusive e solo raramente capita di incontrarne qualche individuo.

Il colubro di Riccioli è un piccolo serpente lungo in media 50 cm, e che rarissimamente raggiunge gli 80cm. Si caratterizza come colubro soprattutto terricolo, piuttosto sedentario, alquanto lento, scarsamente o niente affatto mordace e che di solito schiva l’insolazione diretta. In acqua, se in assenza di corrente, dimostra di essere anche un modesto nuotatore.

È in grado di arrampicarsi sui muri a secco più o meno fessurati e sui tronchi inclinati di alberi a corteccia scabra. Spaventato e messo nell’impossibilità di fuggire può assumere talvolta atteggiamenti, “di riflesso”, simili a quelli sfoggiati abitualmente dalle vipere. Ma si tratta di un ofido molto timido e assai schivo. Ad eccezione dell‘intero periodo di accoppiamento, delle fasi digestive e dell‘attività termoregolatrice, non è facile sorprenderlo all‘aperto e soprattutto allo scoperto, perché ama sostare perlopiù tra le fratte. È un specie distribuita esclusivamente nel settore appenninico, con particolare densità nella porzione orientale della regione.

Presenta la maggior frequenza nella fascia collinare dai 200 ai 400 metri raggiungendo la quota massima di 880 metri sul livello del mare.

Condividi con

About Author

Comments are closed.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto