All’ombra del Castellaccio

0

Un anello di circa 9 chilometri con 500 metri di dislivello attorno a Vignola difronte a Monte Radicchio 

(pubblicato sul numero di Nelle Valli Bolognesi dell’Inverno 17/18)

Un pò fuori dalle zone più frequentate, la caratteristica di questo anello diventa uno dei suoi aspetti più forti: la quiete. Si parte dal piccolo abitato di Montasico (chiesa) e si prende il CAI 138, di fianco al piccolo cimitero. Fin da subito colpisce la presenza di numerosi edifici abbandonati ma ancora splendidi che, con la loro struttura prevalentemente in sasso, rendono il paesaggio molto suggestivo. Il tratto ovest dell’anello fornisce scorci memorabili sulla valle adiacente ed è sempre al sole. E’ facile avvistare anche i rapaci che nidificano nel prospiciente SIC di Monte Radicchio e Rupe di Calvenzano. Giunti aull’asfaltata, percorretela per circa un chilometro fino ad incontrare il CAI 142. Questo è l’esatto complemento della prima parte: sempre nel sottobosco, all’ombra dei monti Vignola e Castellaccio e senza la presenza (o quasi) di opere dell’uomo.

Le recenti nevicate hanno probabilmente fatto sparire qualche segnale bianco/rosso e in un paio di occasioni può sorgere il dubbio di essere fuori strada. I più allenati potrebbero  anche prendere in considerazione di percorrerlo con le ciaspole ai piedi.

Questo percorso è interamente rappresentato nella carta escursionistica “Parco Storico di Monte Sole”, pubblicata di recente.
Trovate le informazioni sul nostro sito, www.trackguru.net.

Condividi con

About Author

Comments are closed.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto