È di nuovo tutto molto Fico

0

Summer school, arena estiva per spettacoli e cinema all’aperto, dehors sia all’interno che all’esterno della struttura: da giugno, per il momento dal giovedì alla domenica, ha riaperto anche il più grande parco del mondo dedicato all’agroalimentare

A cura della redazione

Lo scorso due 2 giugno, oltre che per la nostra Repubblica, è stata festa grande anche per Fico, il parco del cibo più grande del mondo che ha potuto riabbracciare (virtualmente) la città riaprendo i cancelli dei suoi 100 mila metri quadri dedicati alle eccellenze della gastronomia del Bel Paese. Tutto in totale sicurezza, con pranzi e cene in totale libertà, con la famiglia e gli amici, sia all’interno che all’esterno, dove c’è il dehors più grande e più bello. Nell’area occupata un tempo dal Mercato Ortofrutticolo bolognese si potrà tornare a vivere le “emozioni del gusto” negli orti e nei frutteti, con gli animali delle fattorie didattiche, nei ristoranti, nei chioschi, nei caffè e nelle fabbriche che producono dal vivo il meglio del cibo italiano.

«I dati nel periodo di lockdown parlano chiaro – spiega il Presidente CAAB e Fondazione FICO Andrea Segrè – Durante l’isolamento un italiano su 3 ha fatto la spesa più frequentemente e sempre 1 italiano su 3 ha acquistato maggiore quantità di cibo rispetto al passato. Ma più ancora della quantità, cresce la qualità del cibo acquistato in lockdown per il 34% degli italiani (dati Waste Watcher 2020). Il rinnovato “patto” degli italiani col cibo è la migliore conferma dell’importanza di un contesto come il Parco FICO a Bologna, capace di sensibilizzare sul valore del patrimonio agroalimentare italiano: per la nostra salute, per il nostro futuro, e per l’economia e la ripresa del Paese».

FICO si presenta poi con importanti novità di prodotto e di fruizione per rispondere al meglio alle nuove esigenze dei visitatori di tutte le età:  è possibile prenotare uno spazio intero, riservato, e non solamente un tavolo, per gustare in totale relax tutte le specialità italiane di qualità. Tutti i ristoranti di FICO, infatti, hanno anche il loro dehors all’esterno, in zone coperte da porticato e/o in mezzo ai nostri campi. È possibile prenotare il proprio pranzo o cena in 18 aree esterne che comprendono il frutteto, l’orto, la vigna, la tartufaia, la zona degli animali, l’area barbecue e l’area dei piccoli frutti. Inoltre, è possibile prenotare ulteriori 16 aree verdi dove gustare la merenda o l’aperitivo nell’uliveto, nel frutteto e nell’area dei frutti a guscio. Prenotare è semplicissimo. Dopo avere consultato la mappa, è sufficiente inviare un WhatsApp al n. 334 6372999 indicando il nome del ristorante scelto oppure il nome Dehors Sosta del Gusto, il numero di persone con i nominativi, giorno e ora. Su www.eatalyworld.it è specificato tutto nei dettagli.

Assieme ad tantissime altre iniziative, Fico ha allestito anche un’Arena estiva e spettacoli all’aperto organizzata dal gestore di sale cinematografiche Alessandro Morandi Berselli (Cinema Chaplin e Fossolo) e Radio Sata Service in collaborazione con Confcommercio Ascom Bologna e ovviamente FICO. Durante tutte le serate estive, a partire dal 18 giugno, sarà possibile assistere a una programmazione cinematografica con le ultime novità e a spettacoli nell’area del parcheggio di FICO, con oltre 600 posti all’aperto.

Inizialmente, il Parco aprirà dal giovedì alla domenica dalle ore 11 alle ore 23. Dal 18 giugno sarà aperto tutte le sere per l’arena spettacoli, e dal 15 giugno dal lunedì al venerdì per consentire ai bambini e ragazzi di vivere il Summer Camp e la Summer School.

Tutti gli aggiornamenti su www.eatalyworld.it

Condividi con

About Author

Comments are closed.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto