L’anello di Monte Salvaro

0

Un percorso di 8 chilometri e 650 metri di dislivello nel Parco Storico di Monte Sole

(articolo pubblicato nel numero uscito nella primavera 2016)

L’abitato di Salvaro, nostro punto di partenza, è situato a circa un chilometro e mezzo a sud di Pioppe di Salvaro, sulla destra del Fiume Reno. Lasciamo l’auto nei pressi della chiesa e proseguiamo a piedi per l’asfaltata che sale di fronte al cimitero; costeggiamo diversi edifici fino a raggiungere il limite del bosco. Qui il sentiero CAI 172 si inerpica sul versante occidentale del Monte Salvaro e dopo circa un’ora dalla partenza arriviamo ad un isolato edificio colonico (m 566); lo aggiriamo sulla destra e proseguiamo fino al bivio con il sentiero CAI 100. Qui, sempre sulla destra, il sentiero ci permette di raggiungere la cima del Monte Salvaro (m 826) dalla quale svetta  la croce posata dal Gruppo Alpini di Vergato nel 1985. Lungo il fianco occidentale della montagna, a poca distanza dalla cima si apre la Buca del Diavolo: una grotta articolata lungo un sistema di fratture che raggiunge una profondità di 47 metri.

 

Torniamo indietro fino al bivio e prendiamo a destra, in discesa su larga carrareccia (CAI 100) raggiungiamo la località Casone (m 570). Qui lasciamo il sentiero a destra per intercettare a sinistra  il Percorso del Memoriale, questo itinerario è l’essenza stessa del Parco Storico di Monte Sole e in esso si ripercorrono alcuni dei luoghi dell’eccidio nazifascista che portò all’uccisione di 770 persone inermi tra il 29 Settembre e il 5 Ottobre 1944, che però percorreremo solo in minima parte. Da qui scendiamo su comoda strada bianca fino ad intercettare l’asfaltata, giriamo a sinistra e proseguiamo sempre in discesa. Dopo pochi metri sulla destra, una strada bianca conduce all’abitato di Creda, qui sulla facciata di un edificio agricolo, una lapide ricorda la strage del 29 Settembre ‘44 perpetrata dai nazifascisti nella quale perirono 80 persone. Proseguendo per l’asfaltata per circa un chilometro, al bivio prendiamo a sinistra e raggiungiamo dopo pochi minuti il punto di partenza.

Trovate le informazioni sul nostro sito, www.trackguru.net

Condividi con

About Author

Comments are closed.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto