L’anello di Monte Belvedere tra Bologna e il modenese

0

Dieci chilometri per 450 metri di dislivello su uno storico baluardo difensivo

In giro con Track Guru

(pubblicato nel numero uscito nell’autunno del 2015)

Dalla località Castelluccio (nel comune modenese di Montese), lasciata l’auto, ci incamminiamo sulla carrozzabile Querciola-Maserno in direzione sud (segnavia CAI 400/4). Passato il confine amministrativo tra le provincie di Bologna e Modena, lasciamo la strada per salire a sinistra su mulattiera nel bordo di un campo. Successivamente prendiamo a destra un sentiero che risale il versante nord-ovest del Monte Belvedere, attraversiamo un bel castagneto e raggiungiamo la sommità del crinale. Una ripida strada ghiaiata a sinistra ci conduce alla cima del panoramico Monte Belvedere (m 1140) dal quale si domina l’alto crinale appenninico, dall’Orsigna al Cimone. Per la sua posizione strategica, qui nel 1200 venne edificato un castello; ora di tale manufatto sono rimasti solo pochi ruderi. Durante la Seconda Guerra Mondiale, questa cima rappresentò uno dei principali baluardi difensivi tedeschi della Linea Gotica, resistette per tutto l’autunno e parte dell’inverno del 1944-45 ai ripetuti attacchi degli americani e dei Partigiani. Venne liberata dai “mountaineers” americani della 10° Divisione da Montagna la mattina del 20 Febbraio 1945.

Torniamo all’ultimo bivio e prendiamo a destra (CAI 157-345-400/4), incrociamo sempre a destra e in successione i sentieri che salgono rispettivamente da Querciola (CAI 345) e Gaggio Montano (CAI 157); dopo quest’ultimo, a circa 1,5 chilometri in direzione nord-est, arriviamo al passo di Ronchidoso dove sorge il santuario dedicato alla Madonna degli Emigranti. Dal passo seguiamo verso ovest la sterrata in moderata pendenza, passiamo la fontana di Ronchidoso ed oltre tocchiamo l’abitato di Cà di Orlando. Qui la strada diventa asfaltata e poco dopo la abbandoniamo per scendere su sentiero a destra che in circa 30 minuti ci permette di raggiungere Castelluccio, il nostro punto di partenza.


Condividi con

About Author

Comments are closed.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto